2.09.19

Torna “Partirò per Bologna” festival punk, rap e ska

Partirò per Bologna è il titolo di una canzone della Banda Bassotti, ma è anche il celebre festival dedicato alla musica punk, rap e ska, che negli ultimi tre anni si svolge a Bologna, durante l’autunno. Torna infatti sabato 19 ottobre all’Estragon e vedrà salire sul palco più di dieci artisti tra italiani e internazionali. L’evento inizierà dal pomeriggio, e prevede DJ set del giapponese Satoru Fujii AKA Satol F. membro del collettivo Caribbean Dandy e poi a seguire una selezione di cumbia, patchanka, drum’n’bass e boogaloo.

A seguire il live di Brat, nome d’arte del milanese Federico Bratovich. Il suo set di voce, chitarre e synth, prevede un mix di musica psichedelica Anni ’70, e atmosfere anni ’80.

Ci saranno poi Gli Arpioni, un collettivo musicale composto di più di dieci elementi, originario di Bergamo, i Ramiccia da Viterbo e iniziano la loro carriera nel 1984. Otto elementi che propongono quello che loro chiamano “bifolk sound system” ovvero un mix di mambo, cha cha cha, provando il rock’n’roll, il rithm’n blues, fino ad arrivare allo ska e al reggae strizzando l’occhio al punk.

Ospite d’onore, Tonino Carotone, pseudonimo di Antonio de la Cuesta, il cantante spagnolo molto noto anche in Italia soprattutto per il singolo “Me cago en el amor” del 1999. Il suo repertorio attinge anche ai cantautori italiani come Fred Buscaglione e Renato Carosone.

Parteciperanno all’evento anche Il Muro del Canto, una formazione folk che propone canzoni originali ispirate alla tradizione romanesca.

E poi ancora, ci saranno gli Assalti Frontali, Militant A, Pol G e Bonnot con una selezione dei loro brani storici, e lo storico collettivo ska The Bluebeaters, composto da sette elementi.

Infine, I Nabat band oi!, gli spagnoli Reincidentes, fino ad arrivare alla celebre Banda Bassotti.

Avete già segnato in agenda?

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

prenota ora il tuo soggiorno